Seguici su CarServer Twitter CarServer Twitter CarServer Twitter
AREA RISERVATA
CLIENTI
PARTNER
OPERATORI
Accedi
IL MONDO
CAR SERVER

NEWS ED EVENTI

Consulta le ultime novità dal mondo Car Server e rimani sempre aggiornato sui nostri eventi.

GOMME INVERNALI: PERCHÉ FANNO LA DIFFERENZA
pubblicato il 01/12/2017



Sappiamo che quando la temperatura scende sotto i 7º C è il momento di passare agli pneumatici invernali. Il Codice della Strada suggerisce di montare le opportune dotazioni “almeno sulle ruote degli assi motori", ma un po’ di sano buonsenso ci insegna che è meglio sostituire tutti e 4 gli pneumatici.

È sufficiente guidare l'auto per un breve tragitto per accorgersi del perché le gomme invernali vadano montate su tutte e quattro le ruote: l’aderenza garantita dalle gomme invernali è maggiore rispetto alle altre e questa disparità di prestazione influisce negativamente sull’assetto, tanto che l’auto non si comporta più in maniera omogenea.

Rimanendo poi in tema di Codice della Strada, quella che possiamo definire un’altra sbavatura è data dal tipo di classificazione: per il Codice sono pneumatici invernali anche quelli omologati M+S, meno specialistici, ma le vere gomme termiche oltre a questa sigla sono contraddistinte dal simbolo del fiocco di neve circondato dal profilo di una montagna. E non si tratta di un particolare estetico ma di un dettaglio sostanziale, perché sono proprio i dettagli a fare un buon pneumatico.

I materiali utilizzati per la mescola rientrano fra le variabili su cui i costruttori possono lavorare per migliorare il comportamento delle gomme invernali, al pari di altre caratteristiche come le scanalature o intagli, in gergo tecnico, e le lamelle, che trattengono la neve al loro interno e migliorano così il grip sul terreno in presenza di neve: l’attrito neve-neve è infatti superiore rispetto a quello neve-gomma, e in questo modo permette una maggiore tenuta su strada, quindi maggiore sicurezza.


continua a leggere

DRIVE DIFFERENT IN VESTE GREEN PER L’ ALTO ADIGE
pubblicato il 23/11/2017


​Nuova partnership di Car Server con Alperia e Raiffeisen

Drive Different diventa green grazie alla convenzione con Alperia e Raiffeisen. Il progetto offre a privati e aziende la possibilità di un noleggio di macchine elettriche a lungo termine: con una rata mensile il cliente avrà a disposizione una macchina elettrica nuova, oltre alla possibilità di usufruire di tutta una serie di servizi aggiuntivi.

«Il noleggio a lungo termine è la soluzione ideale per convincere i clienti dei vantaggi delle macchine elettriche», spiega Giovanni Orlandini, Amministratore Delegato di Car Server. «Una semplice rata mensile copre noleggio, assicurazione, gestione amministrativa, manutenzione, soccorso stradale, tassa di proprietà, senza alcun costo ulteriore». La rata varia in base al modello di macchina e ai servizi aggiuntivi, come ad esempio il servizio Roomy Car che offre la possibilità di usufruire di un’auto di cortesia tradizionale per quando si parte per le ferie. Attualmente si può scegliere tra cinque diversi modelli, tra cui Audi A3 e-tron, Audi Q7 e-tron oppure Renault Zoe Z.E.

«Vogliamo contribuire ad improntare la mobilità su un impiego più efficiente delle risorse e sulla tutela dell’ambiente, incentivando la transizione dalle energie fossili alle fonti rinnovabili prodotte localmente», spiega Johann Wohlfarter, Direttore Generale di Alperia. Il provider energetico altoatesino si sta adoperando per dare impulso allo sviluppo della mobilità elettrica in Alto Adige. Rientrano in questo progetto l’ampliamento della rete di colonnine di ricarica pubbliche approvvigionate da energia verde proveniente al 100 per cento da risorse idroelettriche altoatesine, oltre a tariffe fatte su misura per clienti privati ed aziende. Prosegue Wohlfarter: «Grazie a questa cooperazione i nostri clienti Alperia, in particolar modo anche i privati, hanno ora la possibilità di noleggiare a lungo termine una macchina elettrica nuova a condizioni particolarmente favorevoli».

«Grazie alla collaborazione con Alperia e Car Server vediamo una possibilità concreta per supportare innovazione, sostenibilità e tutelare l’ambiente», così Zenone Giacomuzzi, Direttore Generale della Cassa Centrale Raiffeisen dell'Alto Adige S.p.A. L’uso di veicoli elettrici rientra in un modo di agire e pensare responsabile che va in direzione di una sempre maggiore diffusione della mobilità “green”. Raiffeisen propone soluzioni complete per il finanziamento delle macchine, che si tratti di un prestito rateale, leasing o noleggio a lungo termine. Nell’ambito della nuova collaborazione con Alperia e Car Server gli interessati possono ricevere informazioni e supporto sul noleggio a lungo termine delle macchine elettriche Car Server presso gli sportelli Raiffeisen di tutta la provincia.

In aggiunta, per portare i vantaggi della mobilità elettrica ad un ancora maggiore numero di utenti, insieme al brand Jaguar Land Rover è in fase di sviluppo una ulteriore offerta specifica stagionale per operatori turistici.


continua a leggere

COMPIANI VICE DIRETTORE GENERALE DI CAR SERVER
pubblicato il 17/11/2017


​Il Direttore Commerciale affiancherà l’AD Orlandini

Andrea Compiani, 44 anni, è stato nominato Vice Direttore Generale di Car Server. Compiani, che da otto anni ricopre in Azienda il ruolo di Direttore Commerciale (carica che continuerà a mantenere), arriva a questo traguardo dopo aver maturato un’esperienza di oltre vent’anni nel settore dell’autonoleggio e dopo aver fatto parte del team commerciale di Car Server per quindici anni (8 dei quali da Direttore Commerciale), contribuendo in modo sostanziale alla crescita dell’azienda.

«Il CDA, su proposta dell’AD Giovanni Orlandini mi ha conferito questo importante incarico e ne sono orgoglioso – dichiara il neo Vice Direttore Compiani – Il nuovo ruolo mi conferisce tutte le deleghe necessarie per poter realizzare gli obiettivi che ci siamo posti col piano poliennale 2017 - 2020. Sicuramente da parte mia c’è tutta la volontà di mantenere Car Server al passo coi tempi, in un contesto altamente competitivo e in costante evoluzione. In questo momento la priorità che mi sono dato è quella di costruire una nuova squadra di manager che avranno il ruolo di dirigere le diverse aree di intervento, per affrontare le sfide dei mercati con l’assetto organizzativo più efficace».

Molto ambiziosi infatti sono gli obiettivi che Car Server si pone nel suo nuovo piano di sviluppo pluriennale 2017 - 2020: tra questi, spiccano l’intenzione di incrementare la propria flotta del 50% rispetto alla disponibilità odierna e, contestualmente, di aumentare della medesima percentuale anche il fatturato. Inoltre, sono in programma l’adozione di nuovi sistemi informativi, la costruzione di importanti partnership commerciali e operative, ma soprattutto l’organizzazione di una direzione operativa di secondo livello con il compito di realizzare le strategie del piano poliennale.

«Il mercato del noleggio a lungo termine richiede oggi un’alta specializzazione e una crescente attenzione al cliente, fattori fondamentali in tutte le nostre linee di business, B2B, B2C e PA – continua Compiani - nonché una costante ricerca di innovazione che permetta di lavorare con efficienza e di fornire un servizio facilmente fruibile».

La decisione del CDA di nominare Compiani Vice Direttore Generale delinea una strategia di sviluppo nell’ottica della continuità e della rinnovata stima nei confronti del Direttore Commerciale e prevede anche un nuovo assetto interno. «L’azienda intende muoversi nel mercato mantenendo alta e flessibile la qualità del servizio proposto; nello stesso tempo abbiamo la volontà di accelerare il tasso di innovazione dell’impresa - afferma Giovanni Orlandini, Amministratore Delegato - un manager giovane ma al contempo esperto come Andrea Compiani credo sia la giusta risposta a queste esigenze».

Con la direzione commerciale di Andrea Compiani negli ultimi anni Car Server ha registrato performance eccellenti. Dal 2000 ad oggi l’azienda ha aumentato costantemente il proprio fatturato, riuscendo a raddoppiarlo ogni quattro anni. Anche per la fine del 2017 le prime proiezioni delineano un aumento di due cifre percentuali sul 2016. La strategia pluriennale di Car Server prevede investimenti pari a 1 miliardo di euro dal 2017 al 2020, per arrivare a una disponibilità di 50.000 mezzi in flotta, 8 milioni di euro investiti in risorse umane e 50 nuove assunzioni.


continua a leggere

I BRAND DELL’AUTOMOTIVE NELLA TOP 100
pubblicato il 25/10/2017


​La classifica dei brand più importanti del settore a livello globale


Quali sono i brand dell’automotive economicamente più rilevanti a livello globale? Interbrand ha stilato la classifica aggiornata delle aziende che occupano un ruolo di primo piano sul mercato, e che vede, dopo le consuete teste di serie legate al mondo della tecnologia come Apple, Google e Microsoft, anche numerose case automobilistiche.

La posizione più alta del settore è occupata da Toyota, al posto assoluto, in discesa di due posizioni e sopravanzata da Amazon. A seguire, nei primi dieci posti, dietro a Facebook, solo Mercedes-Benz, il brand automotive con la maggior crescita negli ultimi dodici mesi.

Tra le new entry della classifica, oltre Netflix e Salesforce, azienda di cloud computing, c'è anche Ferrari: il prestigioso marchio di Maranello era uscito dalla classifica nel 2014 e rientra ora alla 89ª posizione, seguito da Tesla.

Questi poi i piazzamenti degli altri brand all’interno della top 100BMW, 13ª; Honda, 20ª; Ford, 33ª e Hyundai, 35ª. Posizione 38ª, 39ª e 40ª per Audi, Nissan e Volkswagen e solo 48ª per Porsche, prima di Kia, al numero 69; Land Rover, al 73° posto, Mini 87ª. Chiude Tesla, ultimo brand del settore automotive, in terzultima posizione dietro a Ferrari.

 


continua a leggere