Seguici su CarServer Twitter CarServer Twitter CarServer Twitter
AREA RISERVATA
CLIENTI
PARTNER
OPERATORI
Accedi
IL MONDO
CAR SERVER

NEWS ED EVENTI

Consulta le ultime novità dal mondo Car Server e rimani sempre aggiornato sui nostri eventi.

Chiusura Estiva 2017
pubblicato il 28/07/2017


​Il calendario delle ferie e le sedi aperte

La chiusura della sede di Reggio Emilia è fissata dal 14 al 25 Agosto 2017 compresi.

Gli Store Drive Different di Reggio Emilia e Assago sono chiusi dal 14 al 25 Agosto compresi

Si evidenzia che Lunedì 14 Agosto tutte le filiali saranno chiuse.

Segue il calendario di chiusura delle singole filiali:


continua a leggere

VACANZE IN AUTO?
pubblicato il 21/07/2017


Ecco qualche consiglio per partire nel modo giusto e viaggiare sereni

Avete deciso di raggiungere in auto la destinazione delle vostre ferie? Seguire alcuni facili consigli potrebbe salvaguardare buonumore ed evitare stress inutili.

Ecco allora un semplice vademecum per l’automobilista sereno.

Prima di tutto vengono i controlli di routine: revisione in regola, verifica dei liquidi e delle lampadine dei fari, funzionamento dell’aria condizionata, pressione e spessore dei pneumatici, livello dell’olio. Appurate le condizioni dell’auto, altri accorgimenti apparentemente più fantasiosi potrebbero in realtà influenzare positivamente l’esito della trasferta. 

Ci ha pensato anche Ford, che ha fornito una lista di preziosi consigli utili per quel 45% degli intervistati che ha dichiarato di preferire una gita entro i confini nazionali piuttosto che viaggiare all’estero. Dallo sgonfiare e smontare i giocattoli al fare le prove di carico, i suggerimenti dell’esperta Elika Gibbs di Practical Princess, coinvolta nella ricerca, si rivelano utili per ‘partire con il piede giusto’ e godersi le vacanze in auto in totale sicurezza.

Prima di tutto è bene portare in viaggio solo quello che realmente serve, può essere utile valutare lo spazio disponibile simulando un primo carico con valigie vuote e caricando il portabagagli, facendo attenzione a mantenere sempre la visibilità del lunotto posteriore. La valigia più grande va collocata nella parte inferiore del bagagliaio, caricando poi tutte le altre in ordine decrescente. Il vano portaoggetti è un supporto fondamentale in qualsiasi viaggio. Salviettine umidificate e alcuni sacchetti di plastica vuoti vi torneranno molto utili. Se viaggiate con i bambini, predisporre un piccolo kit contenente giocattoli, passatempo e snack per tenerli occupati durante il viaggio. Potrebbe poi essere utile anche assicurare i bagagli con una rete in modo da evitare che possano muoversi liberamente. Non dimentichiamo, infine, che esistono alcuni escamotage ‘salva buon umore’ come ascoltare la radio e cantare: contribuisce alla produzione degli ormoni della felicità, migliora la respirazione e riduce lo stress.


continua a leggere

IL FUTURO AVRA’ PRESTO LE ALI
pubblicato il 14/07/2017


Al via nuove prospettive e opportunità di commercializzazione delle auto volanti
 

L’automobile volante potrebbe presto diventare realtà.
Secondo Frost & Sullivan nei prossimi 10 anni case automobilistiche, start-up, aziende aerospaziali e altri operatori faranno investimenti significativi nel mercato delle auto volanti e apriranno la strada a nuovi servizi commerciali.
Esiste già un elenco delle start-up coinvolte attivamente in questa ricerca che presumibilmente lanceranno prototipi o veicoli entro il 2022, o addirittura prima:  PAL-V, Terrafugia, Aeromobil, Ehang, E-Volo, Urban Aeronautics, Kitty Hawk e Lilium Aviation. Tutte queste aziende erano presenti a Londra lo scorso 29 giugno a “Intelligent Mobility”, l’evento annuale promosso da Frost & Sullivan che ha coinvolto nomi come Jaguar Land Rover, Facebook, Renault–Nissan Alliance, MAN Trucks, Financial Times, Mahindra & Mahindra, Transport for London, Centre for Connected and Autonomous Vehicles, oltre a PAL-V International B.V. e Mohyi Labs, tutte riunite per discutere il tema della mobilità del futuro.

Si prevede che le applicazioni commerciali partiranno con le attività ricreative, sotto forma di quello che potremmo chiamare uno scooter volante monoposto”, osserva Sarwant Singh, Senior Partner di Frost & Sullivan “sebbene l’obiettivo ultimo dei produttori sia affrontare la questione della mobilità personale”.

Gli esperti del settore hanno affrontato il tema della trasformazione digitale e dell’impatto sul settore automobilistico, delle nuove strategie dell’industria 4.0, del ruolo di salute e benessere nelle automobili.  Queste ed altre tematiche relative ai veicoli autonomi e connessi hanno fatto luce sui nuovi modelli di business che il settore si troverà presto ad affrontare. L’auto volante si appresta dunque ad uscire dai confini della fantasia per trasformarsi in realtà e aprire nuove strade alla mobilità del futuro.


continua a leggere

Tecnologia e Automobili
pubblicato il 10/07/2017


Sperimentazione e ricerca per la mobilità del futuro

La Germania è pronta, almeno dal punto di vista legislativo: Berlino ha recentemente approvato la prima legge al mondo che regola la circolazione delle auto senza pilota, con automobilista sul sedile del guidatore in grado di intervenire in caso di pericolo. La normativa arriva in anticipo rispetto alla reale proposta delle case automobilistiche con l’intento di favorire la sperimentazione e incentivare la ricerca.

E gli automobilisti italiani? Lo studio Auto-Matica realizzato dalla Fondazione ACI-Filippo Caracciolo ci dice che solo il 48% degli italiani sarebbe disponibile a testare un’automobile senza conducente, mentre il 25% non ci salirebbe mai.

In realtà, da quanto emerge anche dal rapporto Bosch Connected Car Effect 2025 e dall’Istituto di ricerca Prognos, i vantaggi che deriverebbero dalla totale autonomia e connessione delle auto sono numerosi. Lo studio prende in esame soltanto Cina, Germania e Stati Uniti ma le cifre sono eloquenti. Le nuove tecnologie, che prevedono ampia diffusione entro il 2025, dovrebbero dotare auto e veicoli in genere di sistemi di assistenza connessi in rete, come la guida a elevato grado di autonomia e sistemi di assistenza alla frenata di emergenza, e comportare conseguenze importanti sul piano dell’economia globale. Si parla di un risparmio economico di circa 200 miliardi di euro in spesa sociale per incidenti stradali con 360 mila feriti in meno e circa 11 mila persone che potrebbero essere salvate, 50 miliardi di euro di risparmio sui  consumi di carburante, riduzione dei danni ai veicoli per 4,43 miliardi di euro, vantaggi ambientali con una riduzione delle emissioni di CO2 per circa 400 mila tonnellate.

Per una mobilità non solo più smart ma anche più consapevole, più green e più sostenibile.


continua a leggere